Seguici su
Cerca

Permesso di Costruire (PdC)

Servizio Attivo
E' l'atto amministrativo con cui l'autorità comunale consente lo
svolgimento di attività comportanti trasformazioni urbanistiche ed
edilizie del territorio nel rispetto della legge, degli strumenti di pianificazione
urbanistica e dei regolamenti vigenti.


A chi è rivolto

La richiesta dovrà essere presentata dal proprietario. Se il
richiedente è persona diversa dal proprietario (usufruttario,
locatario, promissario, acquirente, ecc.) è necessario presentare
una dichiarazione del proprietario dell'immobile con firma non
autenticata e con fotocopia del documento di identità del
proprietario medesimo. Si rammenta che tali documenti possono essere
inviati anche via fax. E' interessato il proprietario che voglia eseguire
interventi di progettazione urbanistica ed edilizia.

Descrizione

E' l'atto amministrativo con cui l'autorità comunale consente lo
svolgimento di attività comportanti trasformazioni urbanistiche ed
edilizie del territorio nel rispetto della legge, degli strumenti di pianificazione
urbanistica e dei regolamenti vigenti.

Come fare

Sono soggette a permesso di costruire:
1) Le nuove costruzioni e le ricostruzioni;
2) Gli ampliamenti degli edifici esistenti e tutte quelle
modifiche strutturali e non, che incidono sull'aspetto esteriore e sotto il
profilo volumetrico di edifici esistenti;
3) Le modifiche interne che abbiano rilevanza sostanziale con
cambi di destinazione d'uso e/o variazioni di superficie lorda
abitabile;
4) Le opere di urbanizzazione e di trasformazione urbanistica,
cioè tali da comportare modificazioni del territorio comunale
diverse da quelle edilizie, ma sempre riferite all'uso del territorio per
opere edilizie o per servizi: costruzione di strade, attivazione di
discariche di rifiuti, ecc.

Documenti da presentare
I moduli per redigere l'istanza di permesso di costruire con relativa relazione
tecnica potranno essere reperiti presso l'Ufficio Tecnico.
Occorre presentare presso l' Ufficio Tecnico la seguente
documentazione:
1) Istanza in bollo da 14,62 euro da parte del proprietario e
n° 2 copie della stessa in carta semplice firmate in originale;
2) Relazione tecnica sottoscritta da un Tecnico abilitato
all'esercizio della libera professione, n° 3 copie della stessa in
carta semplice, n° 3 copie degli elaborati grafici in scala adeguata e firmati
dal progettista e dal richiedente, n° 1 copia di documentazione
fotografica a colori e n° 2 copie in bianco e nero;
3) Atto di proprietà.



Tempi di Svolgimento
Ricevuta l'Istanza (Domanda), il Servizio avvia l'istruttoria
richiedendo i pareri eventualmente necessari per il tipo di intervento da
autorizzare alla Sopraintendenza ai Beni Architettonici, alla
Sopraintendenza Archeologica e alla Regione Piemonte - Settore Beni
Ambientali. Acquisito inoltre il parere igenico-sanitario dal Servizio di
Igiene e Sanità Pubblica dell'ASL, la pratica viene quindi sottoposta
all'esame della Commissione Edilizia Comunale.(se esistente)
Sulla base del parere favorevole di quest'utlima, l'Ufficio Tecnico
procede alla determinazione degli oneri di urbanizzazione e dei costi di
costruzione e richiede all'interessato l'ulteriore documentazione necessaria per il rilascio del provvedimento di Permesso di Costruire.>

Costi
1) Marca da bollo da 14,62 euro da apporre sulla Domanda;
2) Marca da bollo da 14,62 euro da apporre
sul Permesso di Costruire;
3) Oneri di urbanizzazione e Costo di Costruzione: in realzione al tipo di intevento edilizio.
Pagamenti Oneri:
a) Oneri di urbanizzazione e Costo di Costruzione in un unica soluzione prima del rilascio del Permesso di Costruire;
b) Oneri di urbanizzazione: in un unica soluzione prima del rilascio del Permesso di Costruire; <
Costo di Costruzione in n. 3 rate:
1/3 prima del Rilascio del Permesso di costruire
1/3 Mesi dalla data del Rilascio del Permesso di costruire
1/3 Mesi dalla data del Rilascio del Permesso di Costruire
4) Diritti di Segreteria


Validità
Il Permesso di Costruire acquista efficacia dalla data di notificazione
all'interessato e da quel momento i lavori devono partire entro un anno e
devono essere terminati entro 3 anni dall'inizio degli stessi. Può
essere concessa una proroga all'ultimazione dei lavori con motivato
provvedimento per fatti estranei alla volontà del concessionario.
Se i termini di inizio e ultimazione lavori non vengono rispettati il
provvedimento concessorio decade.

Cosa serve

1) Istanza in bollo da 14,62 euro da parte del proprietario e
n° 2 copie della stessa in carta semplice firmate in originale;
2) Relazione tecnica sottoscritta da un Tecnico abilitato
all'esercizio della libera professione, n° 3 copie della stessa in
carta semplice, n° 3 copie degli elaborati grafici in scala adeguata e firmati
dal progettista e dal richiedente, n° 1 copia di documentazione
fotografica a colori e n° 2 copie in bianco e nero;
3) Atto di proprietà.

Cosa si ottiene

Permesso di Costruire (PdC)

Tempi e scadenze

 

Riferimenti Normativi

Legge n. 1150/1942;
Legge n. 10/1977;
Legge n. 457/1978;
Legge n. 47/1985;
Legge n. 493/1993;
Legge n. 662/1996;
T.U. Edilizia n° 380/2001 e ss. mm. ii.

Riferimenti Normativi Locali

Regolamento Edilizio Comunale;

Condizioni di servizio

Si vedano allegati

Documenti allegati

Contatti

Tecnico
Indirizzo: Via Martiri della Liberta' n.15

Telefono:
0161.857112
Email:
urp.mottalciata@ptb.provincia.biella.it
PEC:
mottalciata@pec.ptbiellese.it

Collegamenti

Argomenti:Pagina aggiornata il 10/09/2023


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri